tl_files/images/Logo_Minergie/minergie-eco.png

I concetti più importanti in breve

Lo standard Minergie-P caratterizza e qualifica edifici che tendono ad avere un consumo energetico ancora più basso di Minergie. Minergie-P impone l'idea di un edificio autonomo, orientato a realizzare un basso consumo energetico. Si rivela in particolare insufficiente soltanto avviluppare il progetto di una casa Minergie con uno strato isolante in più. Una casa che deve soddisfare i requisiti molto stringenti di Minergie-P, è pianificata, costruita e ottimizzata nell'uso con coerenza, come sistema complessivo e in tutte le sue parti.
Lo standard Minergie-P impone elevate esigenze all'offerta di comfort e alla convenienza economica. Del necessario comfort fa parte soprattutto anche una buona e semplice utilizzazione dell'edificio e delle apparecchiature tecniche.

Occorre soddisfare i seguenti requisiti:

  • Requisito primario riguardante l'involucro dell'edificio
  • Fabbisogno specifico di potenza termica
  • Rinnovo dell'aria mediante un'aerazione confortevole
  • Valore limite Minergie-P (parametro energetico pesato)
  • Verifica del comfort termico estivo
  • Requisiti supplementari, riguardanti, a seconda della categoria di edificio, illuminazione, impianti frigoriferi industriali e produzione di calore
  • Ermeticità dell'involucro dell'edificio
  • Apparecchi elettrodomestici
  • Limitazione dei costi aggiuntivi fino a un massimo del 15%, rispetto agli edifici convenzionali confrontabili.


Minergie-P è definito per tutte le categorie di edifici con un'eccezione: le piscine coperte non sono certificabili.

Requisiti MINERGIE-P® (NormaSIA 380/1:2009)

Requisiti per nuove costruzioni

 

Categoria

Para-
metro ener-
getico pesato

Requi-
sito pri-
mario
Fabbi-
sogno specifico
di potenza termica
per riscalda-
mento aria
Im-
pianto di aera-
zione
Erme-
ticità
(n50, valore st)
Appa-
recchi elettrici
ad effi-
cienza ener-
getica
Requisiti supplementari

I

Abitazioni multifamiliari

30 kWh/m2

Qh ≤ 60% Qh,li
o
Qh ≤ 15 kWh/m2

10 W/m2

0.6 h

 

II

Abitazioni monofamiliari

30 kWh/m2

Qh ≤ 60% Qh,li
o
Qh ≤ 15 kWh/m2

10 W/m2

0.6 h

 

III

Ammini-strazione

25 kWh/m2

Qh ≤ 60% Qh,li
o
Qh ≤ 15 kWh/m2

10 W/m2

0.6 h

  • Illuminazione secondo SIA 380/4
  • Aerazione/climati-zzazione secondo SIA 380/4

IV

Scuole

25 kWh/m2

Qh ≤ 60% Qh,li
o
Qh ≤ 15 kWh/m2

10 W/m2

0.6 h

  • Illuminazione secondo SIA 380/4
  • Aerazione/climati-zzazione secondo SIA 380/4

V

Vendita

25 kWh/m2

Qh ≤ 60% Qh,li
o
Qh ≤ 15 kWh/m2

10 W/m2

0.6 h

  • Illuminazione secondo SIA 380/4
  • Aerazione/climati-zzazione secondo SIA 380/4
  • Utilizzazione calore residuo in impianti frigoriferi industriali

VI

Ristoranti

40 kWh/m2

Qh ≤ 60% Qh,li
o
Qh ≤ 15 kWh/m2

10 W/m2

0.6 h

  • Illuminazione secondo SIA 380/4
  • Aerazione/climati-zzazione secondo SIA 380/4
  • Utilizzazione calore residuo in impianti frigoriferi industriali
  • 20% del fabbisogno di acqua calda deve essere coperto da energie rinnovabil

VII

Locali per riunioni

40 kWh/m2

Qh ≤ 60% Qh,li
o
Qh ≤ 15 kWh/m2

10 W/m2

0.6 h

  • Illuminazione secondo SIA 380/4
  • Aerazione/climati-zzazione secondo SIA 380/4

VIII

Ospedali

45 kWh/m2

Qh ≤ 60% Qh,li
o
Qh ≤ 15 kWh/m2

10 W/m2

0.6 h

  • Illuminazione secondo SIA 380/4
  • Aerazione/climati-zzazione secondo SIA 380/4
  • Utilizzazione calore residuo in impianti frigoriferi industriali

IX

Industria

15 kWh/m2

Qh ≤ 60% Qh,li
o
Qh ≤ 15 kWh/m2

10 W/m2

0.6 h

  • Illuminazione secondo SIA 380/4
  • Aerazione/climati-zzazione secondo SIA 380/4

X

Magazzino

15 kWh/m2

Qh ≤ 60% Qh,li
o
Qh ≤ 15 kWh/m2

10 W/m2

0.6 h

  • Illuminazione secondo SIA 380/4
  • Aerazione/climati-zzazione secondo SIA 380/4

XI

Impianti sportivi

20 kWh/m2

Qh ≤ 60% Qh,li
o
Qh ≤ 15 kWh/m2

10 W/m2

0.6 h

  • Illuminazione secondo SIA 380/4
  • Aerazione/climati-zzazione secondo SIA 380/4
  • 20% del fabbisogno di acqua calda deve essere coperto da energie rinnovabili

Osservazioni sui requisiti:
Nell'impiego di impianti di aerazione e climatizzazione, che sono considerati come energia di processo, è necessario trattare l'edificio ai sensi della norma 380/4 aerazione/climatizzazione.In caso di copertura del 20% del fabbisogno di acqua calda con energie rinnovabili, il fabbisogno di calore dell'acqua calda non viene calcolato nell'energia finale pesata.

 

Requisiti MINERGIE-P® (Norma SIA 380/1:2009) (50 Kb), 19.02.2010

 

Requisiti per costruzioni anteriori al 2000

 

Categoria

Para-
metro ener-
getico pesato

Requi-
sito pri-
mario
Fabbi-
sogno specifico
di potenza termica
per riscalda-
mento aria
Im-
pianto di aera-
zione
Erme-
ticità
(n50, valore st)
Appa-
recchi elettrici
ad effi-
cienza ener-
getica
Requisiti
supplementari

I

Abitazioni multifamiliari

30 kWh/m2

Qh ≤ 80% Qh,li
o
Qh ≤ 15 kWh/m2

10 W/m2

1.5 h

 

II

Abitazioni monofamiliari

30 kWh/m2

Qh ≤ 80% Qh,li
o
Qh ≤ 15 kWh/m2

10 W/m2

1.5 h

 

III

Ammini-strazione

25 kWh/m2

Qh ≤ 80% Qh,li
o
Qh ≤ 15 kWh/m2

10 W/m2

1.5 h

  • Illuminazione secondo SIA 380/4
  • Aerazione/climati-zzazione secondo SIA 380/4

 

IV

Scuole

25 kWh/m2

Qh ≤ 80% Qh,li
o
Qh ≤ 15 kWh/m2

10 W/m2

1.5 h

  • Illuminazione secondo SIA 380/4
  • Aerazione/climati-zzazione secondo SIA 380/4

 

V

Com-

merce

25 kWh/m2

Qh ≤ 80% Qh,li
o
Qh ≤ 15 kWh/m2

10 W/m2

1.5 h

  • Illuminazione secondo SIA 380/4
  • Aerazione/climati-zzazione secondo SIA 380/4
  • Utilizzazione calore residuo in impianti frigoriferi industriali

VI

Ristoranti

40 kWh/m2

Qh ≤ 80% Qh,li
o
Qh ≤ 15 kWh/m2

10 W/m2

1.5 h

  • Illuminazione secondo SIA 380/4
  • Aerazione/climati-zzazione secondo SIA 380/4
  • Utilizzazione calore residuo in impianti frigoriferi industriali
  • 20% del fabbisogno di acqua calda deve essere coperto da energie rinnovabili

VII

Locali per riunioni

40 kWh/m2

Qh ≤ 80% Qh,li
o
Qh ≤ 15 kWh/m2

10 W/m2

1.5 h

  • Illuminazione secondo SIA 380/4
  • Aerazione/climati-zzazione secondo SIA 380/4

 

VIII

Ospedali

45 kWh/m2

Qh ≤ 80% Qh,li
o
Qh ≤ 15 kWh/m2

10 W/m2

1.5 h

  • Illuminazione secondo SIA 380/4
  • Aerazione/climati-zzazione secondo SIA 380/4
  • Utilizzazione calore residuo in impianti frigoriferi industriali

IX

Industria

35 kWh/m2

Qh ≤ 80% Qh,li
o
Qh ≤ 15 kWh/m2

10 W/m2

1.5 h

  • Illuminazione secondo SIA 380/4
  • Aerazione/climati-zzazione secondo SIA 380/4

 

X

Magazzino

15 kWh/m2

Qh ≤ 80% Qh,li
o
Qh ≤ 15 kWh/m2

10 W/m2

1.5 h

  • Illuminazione secondo SIA 380/4
  • Aerazione/climati-zzazione secondo SIA 380/4

 

XI

Impianti sportivi

20 kWh/m2

Qh ≤ 80% Qh,li
o
Qh ≤ 15 kWh/m2

10 W/m2

1.5 h

  • Illuminazione secondo SIA 380/4
  • Aerazione/climati-zzazione secondo SIA 380/4
  • 20% del fabbisogno di acqua calda deve essere coperto da energie rinnovabili

Osservazioni sui requisiti:
Nell'impiego di impianti di aerazione e climatizzazione, che devono essere considerati come energia di processo, è necessario trattare l'edificio ai sensi della norma 380/4 aerazione/climatizzazione.In caso di copertura del 20% del fabbisogno di acqua calda con energie rinnovabili, il fabbisogno di calore dell'acqua calda non viene calcolato nell'energia finale pesata.

 

Requisiti MINERGIE-P® (Norma SIA 380/1:2009) (50 Kb), 19.02.2010

 

Requisiti supplementari

Illuminazione secondo SIA 380/4
Il requisito per lo standard Minergie-P è soddisfatto se il valore obiettivo della SIA 380/4 viene superato al massimo di ¼ della differenza tra valore limite e valore obiettivo.

tl_files/images/grenzwert.gif

Questo requisito deve essere soddisfatto per le categorie caratterizzate, esclusi i rinnovamenti, se l'illuminazione non appartiene al committente della costruzione ma all'affittuario.

Valore limite aerazione/climatizzazione secondo la norma SIA 380/4
Nell'impiego di impianti di aerazione e climatizzazione, che devono essere considerati come energia di processo, è necessario trattare l'edificio ai sensi della norma 380/4 aerazione/climatizzazione. In tal caso deve essere soddisfatto il «valore limite Minergie»

Acqua calda in ristoranti e impianti sportivi
Almeno il 20% del consumo energetico per acqua calda deve essere coperto da energie rinnovabili.
L'energia necessaria per la preparazione dell'acqua calda non viene sommata al «parametro energetico pesato» Qh,eff. La verifica avviene con calcoli specialistici e schemi di principio.

Utilizzo del calore residuo
Vale per tutte le categorie di edifici: Il calore residuo che si sviluppa deve essere fondamentalmente utilizzato.È possibile essere esentato dall'obbligo di utilizzo del calore residuo se:

  • Il calore residuo che si sviluppa non è ragionevolmente utilizzabile.
  • Il periodo di funzionamento è troppo ridotto per assicurare una minima convenienza economica.

Impianti frigoriferi industriali
Per gli impianti frigoriferi industriali con sviluppo di calore residuo per tutto l'anno, occorre in particolare verificare l'utilizzazione del calore residuo per le categorie V Vendita e VIII Ospedali. Per la categoria V Vendita occorre inoltre soddisfare i requisiti di dettaglio contenuti nelle istruzioni d'uso Minergie-P parte 2, capitolo 2.


MINERGIE-P a confronto

Differenza

tl_files/images/icon_pdf.gifDownload figura (174 kb)


Matrix

Verifica

La dimostrazione che viene soddisfatto lo standard Minergie-P deve avvenire usando la versione attuale del modulo di verifica Minergie-P (tool Excel). Occorre approntare le varie verifiche a seconda della categoria di edifici e dei requisiti supplementari.

Il percorso verso il certificato MINERGIE-P

Domanda di adesione
I pianificatori (architetti o ingegneri) inoltrano la domanda all'Ufficio di certificazione Minergie-P. La domanda contiene il calcolo ai sensi della norma SIA 380/01 «Energia termica nelle costruzioni» e la verifica Minergie-P. La documentazione necessaria per la certificazione è già disponibile dalla procedura di rilascio della licenza edilizia. Si tratta in particolare di:
  • Piano generale, piani dell'edificio (pianta, facciate e sezioni, in cui siano visibili le diverse superfici dei componenti).
  • Piani dei dettagli costruttivi, fogli di dati (impianto di aerazione, riscaldamento ambientale, riscaldamento dell'acqua, schema di tecnica domestica)
  • Calcoli condivisibili dei valori U, dei ponti di calore, delle superfici di finestre, energia ausiliaria
  • Attestati di controlli dei tipi e certificati, protocollo della prova di ermeticità (se già disponibile). In alcuni cantoni la verifica Minergie-P sostituisce la verifica energetica cantonale. (lista di controllo)
   
Certificazione provvisoria
L'ufficio di certificazione controlla la documentazione (controllo d'ingresso, controllo dettagliato, controllo con un fisico delle costruzioni) e, se sono soddisfatti tutti i requisiti, rilascia l'assicurazione per la certificazione (certificato provvisorio) Poi l'edificio e il progetto possono essere caratterizzati come edificio Minergie-P anche a scopi pubblicitari.
   
Conferma della costruzione
I richiedenti comunicano all'ufficio di certificazione Minergie-P la conclusione dei lavori di costruzione – nuova costruzione o restauro – e la loro realizzazione secondo i piani. I tecnici se ne assumono così la responsabilità Il blower-door-test è stato eseguito e protocollato.
   
Certificazione definitiva
L'ufficio di certificazione Minergie-P consegna l'etichetta. Il certificato definitivo con numero di etichetta garantisce la casa Minergie-P. La qualità viene controllata con prove su campione negli edifici finiti, eventualmente anche durante la fase di costruzione. In tal modo Minergie-P offre un sistema di assicurazione della qualità altamente efficace.    

Emolumenti

Emolumenti ordinari per l'utilizzo del marchio Minergie / Minergie-ECO / Minergie-P / Minergie-P-ECO/ Minergie-A / Minergie-A-ECO: la richiesta di certificazione comporta un costo. L’emolumento è applicato assieme al rilascio del certificato provvisorio. Indicazioni dettagliate sono da reperire nei regolamenti. 

 

   Utilizzo unico AE:
 Utilizzo multiplo AE:
Marchio di qualità
Categoria di edifici ≤ 500m2

> 500 m2

≤ 2000 m2

> 2000 m2

≤ 5000 m2

> 5000 m2 ≤ 2000 m2 > 2000 m2

MINERGIE

I e II Fr. 900.- Fr. 1'300.- Fr. 2'900.- Fr. 8'500.- Fr. 2'900.- Fr. 8'500.-
da III a XII Fr. 1’100.- Fr. 1'600.- Fr. 3'500.- Fr. 10'000.- Fr. 3'500.- Fr. 10'000.-

MINERGIE-P

I e II Fr. 2'300.- Fr. 2'500.- Fr. 4'800.-

da Fr. 8'500.-

Fr. 3'500.-

daFr. 8'500.-

da III a XI Fr. 2’500.- Fr. 2'700.- Fr. 5'400.- da Fr. 10'000.- Fr. 3'900.- da Fr. 10'000.-

MINERGIE-A

I e II  Fr. 2'900.- Fr. 2'900.- Fr. 5'200.- da Fr. 9'000.-  

 

Complemento
MINERGIE-ECO
I e II Fr. 2'300.-* Fr. 6'000.-* Fr. 9'100.-* da Fr. 9'100.-* Fr. 9'100.-* da Fr. 9'100.-*
da III a XI Fr. 6'000.-* Fr. 6'000.-* Fr. 9'100.-* da Fr. 9'100.-* Fr. 9'100.-* da Fr. 9'100.-*

 

 

* Esclusa la misurazione dell’ aria interna. Si tratta di ca. Fr. 400.- fatturati separatamente.

Emolumenti IVA esclusa e senza costi misurazione dell’ermeticità.

Categoria I e II: edifici abitativi (mono e plurifamiliari)
Categoria da III a XI: edifici non abitativi (amministrazioni, scuole, negozi,...)
Categoria XII: piscine coperte (non possono essere certificate Minergie-P e Minergie-A)

Gli emolumenti per edifici ad uso misto, per es. uso abitativo e amministrativo, corrispondono a quelli delle categorie da III a XII.
Casa gemella: Fr. 800.- (Minergie), Fr. 1'750.- (Minergie-P)
Utilizzo multiplo senza verifica: Fr. 500.- (Minergie), Fr. 500.- (Minergie-P), Fr. 500.- (Minergie-ECO)

 

Emolumenti (115 Kb) 04.01.2012

 

 

Utilizzo unico:
Un edificio costruito una sola volta, riceve il marchio Minergie per un utilizzo unico.

Utilizzo multiplo:
Un edificio che viene costruito più volte (p.es. casa sistema, casa tipo o quale casa unica ma ripetuta più volte nell’edificazione di un quartiere) riceve il marchio per l’utilizzo multiplo. La definizione di casa tipo o sistema e l’applicazione dell’utilizzo multiplo sono descritte in dettaglio nella Guida d’uso.

 

 

Sostegno finanziario

Singoli cantoni sostengono anche finanziariamente la costruzione di edifici Minergie-P. Informazioni sui contributi promozionali cantonali vengono fornite dall'Ufficio cantonale dell'energia del vostro cantone.
Le banche, che offrono prestiti ipotecari per gli edifici Minergie a tassi agevolati, controllano richieste analoghe per le costruzioni Minergie-P.

Centri di certificazione

Centro di certificazione MINERGIE-P® Svizzera romanda
Route de la Fonderie 2
1700 Fribourg
Tel. 026 309 20 92
Fax 026 309 20 98

Centro di certificazione MINERGIE-P® Svizzera tedesca

Technikumstrasse 21
6048 Horw
Tel. 041 349 32 76
Fax 041 349 39 34

Elenco dei fornitori di sistemi di misura di ermeticità

Un elenco di aziende che offrono un servizio di misurazione dell’ermeticità si trova sul sito web dell’Associazione Svizzera di termografia (in francese).