La casa Minergie

(Esempio ammodernare, abitare)

Standard di costruzione Minergie

Il classico

Dal lancio nel 1998, sono stati ammodernati ca. 2 500 edifici secondo i requisiti Minergie. Punti centrali sono un involucro edilizio ben isolato, un approvvigionamento energetico molto efficiente, con fonti rinnovabili e un ricambio dell’aria controllato.

Qualità ed efficienza

La qualità energetica dell’edificio è rappresentata dall’indice Minergie. Esso indica quanta energia finale va immessa nell’edificio. Nel caso di edifici abitativi ammodernati l’indice Minergie è di 90 kWh/m2 all'anno (energia finale ponderata). In questo modo l’ammodernamento resta flessibile, dato che non sono fissati dei requisiti singoli per l’involucro edilizio. Per il raggiungimento dell’indice Minergie sono necessari una qualità elevata dell’involucro edilizio, una elevata efficienza nella produzione di calore, negli apparecchi e nell’illuminazione come pure un ricambio d’aria controllato. L'indice Minergie è inferiore ai requisiti di legge per il fabbisogno termico e fissa nuovi criteri per il fabbisogno elettrico, la produzione elettrica propria (fotovoltaico) è opzionale. 

Gli edifici Minergie non saranno in futuro solo consumatori di energia, bensì anche dei produttori. Della produzione propria d’elettricità è possibile computare tutto l’autoconsumo e parte dell’energia immessa in rete. 

Il rispetto delle esigenze riguardo l’ermeticità all’aria dell’involucro sono da dimostrare con un semplice concetto di ermeticità all’aria. L’impiantistica funziona correttamente grazie a semplici specifiche di monitoraggio per edifici con SRE superiore a 2000 m2. Nel caso di ammodernamenti di una SRE superiore a 2000 m2 e di interventi significativi sull’impiantistica, deve essere realizzato un concetto di monitoraggio semplice.  

Minergie è abbinabile ai prodotti complementari ECO e SQM esercizio.  

Informazioni dettagliate sullo standard edilizio Minergie si trovano nella sezione Certificare e nel regolamento di prodotto.