Ammodernamento di una casa monofamiliare: più passiva possibile!

Anno di costruzione: 1946 / Anno di ammodernamento: 2009-2012

Olivier Meile, committente

L'ammodernamento della minergia offre un controllo di qualità.

Olivier Meile, committente

Il progetto in breve

La casa, costruita nel 1946, era composta originariamente di 2 appartamenti di 60 m2 ciascuno. Negli anni '80 l'appartamento al pianterreno è stato ampliato di circa 20 m2. Esso veniva riscaldato a gasolio – erano necessari quasi 2’000 litri all'anno - mentre l'appartamento al primo piano veniva riscaldato completamente con elementi riscaldanti elettrici fissi.

La casa si trova a Flanthey VS a 750 m di altitudine, è stata acquistata in due tappe ed è ora abitata come casa monofamiliare. La casa, situata sul versante sud, è esposta in maniera ideale al sole. L'attuale superficie abitabile è di 240 m2, ora riscaldati esclusivamente con una stufa a legna che si trova al pianterreno dell'appartamento. Un ulteriore supporto viene offerto dalle ampie finestre rivolte principalmente a sud-ovest.

Tra il 2009 e il 2012 la casa monofamiliare è stata completamente ammodernata e ha ricevuto numerosi sussidi finanziari diretti da parte del Canton Vallese e della Confederazione, nonché importanti sussidi indiretti grazie a una riduzione delle tasse.

I lavori in casa propria non sono però mai finiti: è infatti in fase di progettazione una stazione di ricarica per la futura auto elettrica.


Domande al committente

Quali sono secondo lei i vantaggi di un ammodernamento Minergie?
Il grande vantaggio di un ammodernamento Minergie, in particolare Minergie-P, è la leggera pressione su tutti gli artigiani e sul responsabile del cantiere per rispettare tutte le specifiche e per eseguire i lavori secondo lo stato attuale della tecnica e con la massima qualità. Inoltre, vi è la possibilità di ottenere sussidi finanziari da parte della Confederazione e del Cantone. Quest’ultimo ha influito, tra l'altro, sul fatto che l’ammodernamento fosse eseguito fino alla certificazione Minergie-P.

Quali sono state le sfide?
Siccome la casa era abitata durante i lavori di ammodernamento, prima al piano terra poi ai piani superiori, la sfida più grande è stata di natura puramente logistica. Il coordinamento perfetto del cantiere, per evitare che un martello pneumatico finisse improvvisamente nel letto, è stata una grande sfida.

Come si vive in questa casa, ora?
È piacevolmente caldo, e questo grazie a soli due steri e mezzo di legna... È sempre sorprendente constatare che fin dai primi mesi dell’anno – già a marzo- ci si debba proteggere dai raggi solari per evitare il surriscaldamento della casa. Grazie alle protezioni solari, la casa è sempre fresca in estate e le finestre offrono un piacevole ricambio di aria e un raffrescamento durante le notti estive.


L'edificio a colpo d'occhio

Anno di costruzione (anni di rinnovamento)

1946 (2009-2012)

Aᴇ

283m2

Propria produzione di energia elettrica

Nessuna

Riscaldamento

Riscaldamento a legna

Isolamento

Isolamento Minergie-P (standard 2010)

Certificato

VS-014P

Confronto prima e dopo


Prima della ristrutturazione (ristrutturazione totale 1999) Dopo la ristrutturazione (solo sostituzione del riscaldamento)

CECE (Efficienza energetica totale/involucro edilizio
G/G

CECE (Efficienza energetica totale/involucro edilizio)
A/B

Aerazione controllata
no controllo – ricambio d’aria attraverso le porte, la facciata, le finestre e addirittura attraverso le prese di corrente

Aerazione controllata

VMC con recupero di calore Nilan VP 18-10P


Riscaldamento
Riscaldamento a gasolio e riscaldamento ad accumulo elettrico

Riscaldamento
Riscaldamento a legna

Acqua calda
Scaldacqua elettrico in estate; tramite caldaia a gasolio in inverno

Acqua calda
Pompa di calore sull’aria d’aspirazione della casa (dopo recupero di calore per il riscaldamento dell’aria espulsa)

Elettricità
Elettrodomestici: Senza classificazione
Illuminazione: Lampade a incandescenza o lampade alogene per spot


Elettricità
Elettrodomestici: le migliori classi di efficienza energetica degli anni 2006-2010
Illuminazione: 80% illuminazione a LED

Involucro dell’edificio (Valori U)
Facciata: 0.70W/m2K
Tetto: 0.80W/m2K
Pavimento: 1.20W/m2K
Finestra: Uw 2.82W/m2K

Involucro dell’edificio (Valori U)
Facciata: 0.12W/m2K
Tetto: 0.12W/m2K
Pavimento 0.15W/m2K
Finestra: Uw 1.00W/m2K

Fabbisogno energetico annuale
325 kWh/m2 oppure ca. 57’000 kWh (per 120 m2 di superficie abitabile)

Fabbisogno energetico annuale
58 kWh/m2 oppure ca. 19’000 kWh (per 240 m2 di superficie abitabile)

Altre misure (non legate all’efficienza energetica)
Tutto lo spazio interno è stato rinnovato con materiali particolarmente resistenti e privi di gas tossici come i COV (per es. cucina in durame di faggio). Inoltre, la casa è circondata da un giardino gestito secondo i principi della permacultura e quindi promuove un'elevata biodiversità.


Galleria fotografica