FAQ

Ha delle domande su un tema Minergie? Qui trova le risposte alle domande più frequenti.

Comfort – salute – sicurezza – ventilazione

Si possono aprire le finestre con Minergie?

Ma certamente! Con Minergie si possono aprire le finestre! La ventilazione meccanica controllata garantisce un continuo ricambio d’aria e un afflusso sufficiente d’aria fresca. Per questo motivo, in inverno, non è necessario ventilare tramite l’apertura delle finestre, tanto meno con le finestre aperte a ribalta. Se però desidera spalancare le finestre, può farlo in ogni momento. In estate, si consiglia invece di spalancare le finestre durante la notte per raffrescare l’edificio.

Perché è necessaria una ventilazione negli edifici Minergie?

Quando l’involucro dell’edificio è ermetico, un ricambio controllato dell’aria è essenziale per espellere l’umidità in eccesso e altre sostanze inquinanti. Durante il ricambio dell’aria, avviene un sensato recupero di calore dall’aria espulsa. La combinazione di un buon isolamento dell’edificio e una ventilazione meccanica crea in aggiunta un clima interno confortevole.

L’argomento più importante per una ventilazione meccanica controllata è l’aria pulita e fresca. Inoltre, evitando la formazione di muffe, si preserva l’edificio e la salute. Le abitazioni sono protette dai rumori esterni senza che si debba rinunciare all’aria fresca. Questa ulteriore protezione offre grandi vantaggi nelle zone afflitte dai rumori: È più facile trovare un locatario e l’edificio ottiene un valore aggiuntivo.

Inoltre, il recuperatore di calore della ventilazione meccanica controllata garantisce che l’aria originariamente fredda entri preriscaldata nell’abitazione. Durante i periodi caldi dell’estate si può disattivare il recupero di calore. Il contatto con l’ambiente esterno rimane comunque salvaguardato. Le finestre si possono aprire senza problemi, sia per ascoltare il canto degli uccelli in primavera che per raffreddare i locali di notte in estate. In inverno, la regolazione della ventilazione garantisce che l’aria all’interno non diventi troppo secca, malgrado il costante apporto di aria fresca.

Quanto spesso bisogna cambiare i filtri della ventilazione meccanica controllata? Di cosa bisogna tener conto?

I filtri della ventilazione meccanica controllata eliminano il polline, la polvere e altre sostanze inquinanti dell’aria immessa. Per un funzionamento efficiente e igienico, i filtri devono venir sostituiti fino a tre volte all’anno, a seconda di dove si trova l’edificio. La sostituzione è semplice – può cambiarli lei, dopo un’istruzione, oppure incaricare uno specialista. Osservi attentamente le regole sull’igiene. I filtri sono monouso e non possono essere né lavati, né riutilizzati.

Dopo quanto tempo è necessaria una manutenzione dell’impianto di ventilazione approfondita?

L’impianto dovrebbe essere controllato da uno specialista ogni tre fino a cinque anni. Si consiglia di ispezionare le condotte d’immissione e aspirazione dell’aria ogni sei anni. Se queste sono sporche, è necessario eseguire la pulizia.

L’aria è troppo secca in inverno. Come mai e cosa posso fare?

Il problema dell’aria secca è una caratteristica diffusa soprattutto in inverno, quando le temperature esterne sono molto basse. E’ dovuto a una questione di fisica: l’aria fredda contiene meno vapore acqueo di quella calda. Per questo motivo, in inverno, l’aria è più secca che in estate. Scaldando l’aria fredda proveniente dall’esterno, diminuisce anche l’umidità relativa e l’aria diventa ancora più secca. L’umidità relativa ideale si attesta fra il 30-60%. In inverno, di regola fra il 30% e il 40%. Si può monitorare l’umidità con un igrometro. Bisogna però assicurarsi che l’igrometro sia di buona qualità per evitare misure imprecise.

L’umidità dell’aria in casa può essere migliorata in diversi modi:

  • Regolate la ventilazione sul livello più basso, soprattutto quando le temperature esterne sono molto basse.
  • Quando non siete in casa, impostate l’impianto di ventilazione sull’esercizio ridotto.
  • Uno scambiatore entalpico oppure ad assorbimento possono migliorare il clima in casa, perché recuperano l’umidità dall’aria aspirata, umidificando l’aria immessa.
  • Assicuratevi che le griglie e le bocchette per la ventilazione siano completamente libere.
  • Abbassate il riscaldamento: temperature più basse aumentano l’umidità.
  • L’umidità dell’aria può essere aumentata con delle piante.
  • Dopo la doccia, aprite la porta del bagno, prima di eventualmente aprire le finestre.
  • Quando fate bollire l’acqua, regolate la cappa al minimo.
  • Stendete i panni in casa, ma senza esagerare e solo se permesso dal proprietario di casa.
  • Possono anche essere utili degli umidificatori. Però, a seconda della loro tecnologia e se la manutenzione è scarsa, potrebbero creare dei problemi dal punto di vista igienico. Infine, evitate un’umidità troppo alta in casa, poiché potrebbe formarsi della muffa.

Anche con la ventilazione meccanica controllata può aprire le finestre, le porte dei balconi o delle terrazze in qualsiasi momento. Ma di solito non è necessario per una buona qualità dell’aria all’interno. Se in inverno le finestre sono sempre aperte, va persa tanta energia, senza migliorare la qualità dell’aria. Inoltre l’aria si seccherebbe ancora di più, poiché l’aria fredda contiene meno umidità di quella calda. E’ più efficace una ventilazione rapida spalancando le finestre per 3 fino a 6 minuti (a seconda della temperatura esterna).

L’aria nel mio appartamento Minergie è troppo umida. Perché e cosa posso fare?

EL’umidità ideale si attesta fra il 30%-60%. Se si supera o si resta al di sotto di questi valori per un breve periodo di tempo, non è un problema. L’umidità nell’appartamento non è solo rilevante per l’edificio, ma ha effetti anche sul nostro benessere e sulla nostra salute.

Troppa umidità per troppo tempo può portare alla formazione di muffe. La presenza di muffa nell’appartamento è nocivo per la nostra salute. Dovrebbe venir rimossa il prima possibile. La formazione di muffa può avvenire per diversi motivi, per cui bisogna chiarire al più presto la possibile causa. Informate subito l’amministrazione, il portinaio o il padrone di casa se appare della muffa, altrimenti potreste essere ritenuti responsabili per gli eventuali danni che ne risultano.

L’umidità dell’aria in casa può essere migliorata in diversi modi:

  • Assicuratevi che le griglie e le bocchette per la ventilazione siano completamente libere.
  • Aumentate l’afflusso d’aria della ventilazione meccanica controllata.
  • Aprite la finestra dopo aver fatto la doccia.
  • Attivate la cappa della cucina durante l’utilizzo.
  • Togliete le piante in eccesso.
  • Asciugate la biancheria all’esterno.
  • Arieggite durante e dopo aver stirato i panni.
  • Non spegnete completamente i radiatori nei singoli locali, causa rischio formazione di condensa.
Il contadino ha sparso del liquame nelle vicinanze. Perché c’è puzza nell’appartamento malgrado la ventilazione?

Il principio della ventilazione controllata è molto semplice: l’aria viziata del bagno, della doccia e della cucina viene aspirata, mentre viene immessa dall’esterno aria fresca in soggiorno e nelle camere da letto. I filtri eliminano il polline, la polvere e altre sostanze inquinanti dall’aria immessa. Però non riescono a filtrare completamente gli odori molto forti provenienti dall’esterno. Riduca quindi temporaneamente l’afflusso d’aria della ventilazione e dopo arieggi per bene. L’odore del liquame si dissolve molto velocemente.

In estate nel mio appartamento Minergie fa troppo caldo. Perché e cosa posso fare?

Evitare l’irraggiamento solare diretto
Quando splende il sole attraverso la finestra, il locale si scalda. Chiuda quindi durante il giorno le tapparelle o le persiane. Si ottengono migliori risultati se la protezione solare è posizionata all’esterno della finestra. Le tapparelle a lamelle orientabili, se usate bene, proteggono dal surriscaldamento in estate. Chiuda le finestre quando fa caldo all’esterno e riduca la ventilazione meccanica controllata se non è in casa. È molto più difficile raffrescare il locale mediante il raffrescamento notturno, una volta che quest’ultimo si è surriscaldato.

Sfrutti il raffrescamento notturno
Apra la finestra durante la notte per raffrescare i locali. Più è grande la differenza di temperatura fra l’esterno e l’interno e più tempo si tengono le finestre spalancate, meglio si riuscirà a raffrescare. Aumenti lo scambio d’aria della ventilazione meccanica controllata durante la notte. Utilizzi la funzione di bypass estivo della ventilazione, così verrà immessa aria più fresca nelle camere.

Impostare correttamente la ventilazione
Assicuratevi che le griglie e le bocchette per la ventilazione siano completamente libere.
Se il suo appartamento è munito di un suo dispositivo di controllo, scelga la modalità d’esercizio a seconda dei seguenti criteri:

  • “Esercizio normale” di notte e quando sono presenti persone in casa.
  • “Esercizio ridotto” durante le vacanze o durante assenze prolungate.
  • “Esercizio estivo” quando le temperature esterne sono elevate durante i mesi estivi, affinché non avvenga il recupero di calore.

Spegnere gli apparecchi elettrici e l’illuminazione
Ogni apparecchio elettrico produce calore, anche se in modalità standby. Spenga completamente gli apparecchi elettrici e stacchi sempre i caricatori dalla presa quando non li adopera. Così eviterà che il locale si riscaldi ulteriormente e allo stesso tempo risparmierà anche elettricità.

Aprire le porte verso i locali limitrofi
Aprire la porta fra due locali fa sì che il locale più caldo si raffreddi. Perché le porte aperte favoriscono una temperatura omogenea.

Cosa devo intraprendere in caso di catastrofe?

In caso di catastrofe deve tenere le finestre e le porte chiuse, spegnere la ventilazione e seguire le raccomandazioni delle autorità. Quando va ad abitare in un appartamento Minergie, l’amministrazione deve informala sull’uso corretto della ventilazione in caso di catastrofe. Altrimenti si informi lei presso l’amministrazione su come gestire la ventilazione.

Minergie e Coronavirus

Il Covid-19 è una malattia delle vie respiratorie causata a partire dall’autunno 2019 dal Coronavirus SARS-CoV-2. Secondo le ultime scoperte, il Coronavirus viene trasmesso direttamente da una persona all’altra. Giocano un ruolo importante nella trasmissione del virus le goccioline e gli aerosol (piccolissime particelle), che sono in grado di restare in sospensione per tanto tempo nell’aria. Maggiore è il ricambio d’aria (livello massimo della ventilazione, ventilazione attraverso le finestre), minore è il rischio di trasmissione attraverso l’aria. Quindi si raccomanda vivamente di ventilare spesso e regolarmente i locali. Le ricerche scientifiche sul Coronavirus continuano e le ultime scoperte vengono costantemente pubblicate.

Ulteriori informazioni  «qui».   

Installare – ristrutturare – ammodernare

È permessa la posa di una gattaiola in una casa o un appartamento Minergie?

In generale, non è vietato il montaggio di una gattaiola in un edificio Minergie. È però importante scegliere bene il luogo ideale. La gattaiola dovrebbe venir posizionata in uno spazio tampone, p.es. in un locale non riscaldato. Con questo provvedimento si limita l’incidenza dell’elemento non ermetico. Comunque, una gattaiola non è mai completamente ermetica e con il passare del tempo lo è ancora meno. Di conseguenza, potrebbero crearsi delle correnti d’aria, le quali avrebbero un effetto negativo sul comfort in casa. La gattaiola dovrebbe venir montata solo da una ditta specializzata. Le finestre con più strati di vetro hanno un gas tra questi ultimi e vengono rese ermetiche con un processo specifico. Un montaggio scorretto potrebbe creare dei problemi, come la formazione di muffe o condensa.

Vorrei sostituire la mia cappa della cucina a ricircolo con una cappa ad espulsione. È possibile e di cosa devo tener conto?

Lo standard Minergie non specifica il tipo di cappa d’estrazione per la cucina. Possono venir installate sia cappe ad espulsione che cappe a riciclo dell’aria. Le cappe ad aria di ricircolo e quelle collegate alla ventilazione meccanica controllata, hanno il vantaggio che non è necessario provvedere all’aria di compensazione separata e non creano una depressione.

Se in un secondo tempo si vuole installare una cappa ad espulsione dell’aria, è necessario quindi provvedere a risolvere il problema dell’afflusso di aria di compensazione. Per cappe grandi e di media grandezza non vi sono praticamente soluzioni per un apporto sufficiente d’aria di compensazione attraverso aperture per l’aria esterna. Se l’aria di compensazione viene garantita aprendo le finestre, è necessaria un dispositivo di sorveglianza. Le possibili soluzioni sono:

  • Dispositivo di contatto sulla finestra
  • Finestre con apertura motorizzata
  • Cappe aspiranti dotate di dispositivo di controllo della pressione

Importante: le cappe aspiranti ad espulsione possono creare una grande depressione nell’ambiente, che disturba quasi tutte le forme di combustione (caminetti, stufe a pellet, ecc…). Si possono evitare questi problemi solamente con dei sistemi di sorveglianza. È quindi necessario realizzare tali soluzioni con il supporto di personale specializzato e con esperienza.

Vorrei rinnovare la mia proprietà residenziale e ammodernarla dal punto di vista energetico. È possibile anche con Minergie?

Certo. Può ammodernare la sua residenza con Minergie seguendo uno dei seguenti percorsi. L’ammodernamento può essere certificato tramite la cosiddetta verifica globale secondo Minergie, Minergie-P o Minergie-A. Oppure può ottenere la certificazione Minergie tramite la via semplificata: l’ammodernamento di sistema Minergie. L’ammodernamento di sistema si basa su cinque soluzioni standard e consente quindi la verifica Minergie senza calcolo. Essa dà indicazioni sull’ammodernamento semplice, ma di alta qualità degli edifici residenziali. Trova ulteriori informazioni al seguente filmato: Infofilm 

Cosa ha a che fare il CECE Plus con Minergie?

Il CECE (Certificato Energetico Cantonale degli Edifici) e Minergie si combinano perfettamente. Il CECE valuta l’efficienza energetica di un edificio, motiva a effettuare rinnovamenti e mostra le opzioni di risanamento più sensate e appropriate. Minergie si preoccupa in aggiunta per la garanzia di qualità nella progettazione e nella realizzazione. Con la nuova via semplificata, il CECE può anche essere parte della certificazione Minergie, tramite l’ ammodernamento di sistema Minergie. Ulteriori informazioni sulla via semplificata verso la certificazione Minergie le può trovare: «qui».

Aspetti finanziari – redditività

Ma Minergie si ripaga?

Sì, assolutamente. Un edificio Minergie si ripaga sia per i suoi proprietari che i suoi inquilini per i seguenti motivi:

  • Vantaggi finanziari
  • Procedura semplificata per l’ottenimento della licenza edilizia
  • Indici di sfruttamento più elevati (a seconda dei Cantoni)
  • Prevenzione da investimenti sbagliati
  • Qualità dell’edificio garantita
  • Verifica indipendente
  • Valore aggiunto in caso di vendita o affitto
  • Maggiore attrattività del bene locato
  • Migliore qualità dell’abitare
  • Clima interno confortevole
  • Calore senza l’impiego di energia fossile
  • Bassi costi energetici
  • Contributo alla protezione del clima

Ulteriori informazioni le trovate qui:

Quanto costa in più un edificio Minergie?

Costruire secondo lo standard Minergie costa un po’ di più rispetto alla costruzione convenzionale, conforme ai requisiti minimi previsti dalla Legge. Però potrà, attaraverso il suo progetto Minergie, avvantaggiarsi della progettazione dettagliata, dei requisiti specifici per l’involucro e la tecnica impiantistica, oltre che della garanzia di qualità.

Calcoli e valori d’esperienza mostrano che l’investimento aggiuntivo (riferito a un edificio plurifamiliare con tre unità abitative) varia tra il 2,8% e il 6,9% dell’investimento totale, a seconda dello standard di costruzione. A seconda del Cantone, ottenete inoltre incentivi per l’impiego di una specifica tecnica di costruzione o per la certificazione secondo uno standard Minergie. Ciò riduce sensibilmente il vostro maggior investimento nella qualità Minergie. E per la durata di 30 anni beneficerete di maggior comfort e minori costi energetici, contribuendo inoltre alla protezione del clima.

Esistono incentivi economici per gli edifici Minergie?

Nella maggior parte dei Cantoni gli ammodernamenti secondo lo standard Minergie e la costruzione di nuovi edifici secondo Minergie-P e/o Minergie-A viene incentivato. Una panoramica dettagliata delle attuali programmi d’incentivazione è disponibile all’indirizzo

Ulteriori informazioni sono disponibili presso gli Uffici cantonali dell’energia. Importante: Di regola, la domanda d’incentivoe deve essere presentata prima dell’inizio dei lavori di costruzione.

Qual è il valore aggiunto di un edificio Minergie?

Attraverso la verifica della qualità Minergie risulta un maggior mantenimento del valore immobiliare nel tempo, maggiori margini di vendita, nonché una migliore redditività dell’ente locato.

I maggiori investimenti saranno compensati sul lungo termine, in considerazione dei costi durante l’intero ciclo di vita (considerando anche gli incentivi).

Perché dovrei certificare un edificio Minergie?

Attraverso la certificazione ufficiale eseguita da un’istituzione indipendente, competente e di grande esperienza, viene verificata la qualità del progetto edilizio. Gli emolumenti per la certificazione sono bassi, se rapportati alla prestazione fornita da Minergie, che finanzia anche una parte considerevole dei reali costi d’esame. L’esperienza dimostra che gli edifici che non vengono certificati e che apparentemente sembrano soddisfare lo standard, solo in rari casi rispettano poi realmente i nostri requisiti di qualità.

Minergie supporta l’economia locale?

Una metodologia costruttiva migliore porta anche un beneficio all’economia locale. Il denaro risparmiato sui costi energetici è ben investito, se impiegato nella sostanza immobiliare. Esso è collocato in maniera più efficace a livello economico, considerata l’intera durata di vita dell’edificio e delle sue installazioni. Per quel che concerne le energie rinnovabili, il valore aggiunto per l’economia regionale è molto più alto che con l’energia fossile importata. Una metodologia costruttiva migliore promuove anche le innovazioni nella tecnica della costruzione e impiantistica.

Fino a quando è valido un certificato Minergie?

Il certificato Minergie provvisorio è valido per tre anni. In casi giustificati, il Centro di certificazione competente può concedere una proroga di due anni. Il certificato Minergie definitivo riporta la versione dello standard di costruzione con cui l’edificio è stato certificato. A meno che non siano state apportate modifiche energeticamente rilevanti alla costruzione, il certificato (con specifica della versione dello standard di costruzione) è valido a tempo indeterminato.

Links

Volentieri le mettiamo a disposizione dei link che trattano il tema dell’energia. Per favore vogliate notare le sottostanti indicazioni sulle responsabilità.


Indicazione sulle responsabilità
I Link dei siti internet sopracitati sono stati controllati durante la creazione di questa pagina. La responsabilità per la correttezza delle informazioni è di compentenza dei gestori di ciascuna pagina web elencata. Minergie non ha alcuna influenza sul contenuto attuale o sull’impostazione futura delle pagine collegate. Se dovesse riscontrare degli errori, delle pagine vuote o delle infrazioni, le saremmo grati per la segnalazione. Provvederemo immediatamente ai necessari adeguamenti. Grazie mille.