Ecco come funziona

  1. I progettisti scelgono insieme ai proprietari immobiliari lo standard Minergie più idoneo e sviluppano un progetto corrispondente. Il richiedente deve presentare la domanda al Centro di certificazione Minergie cantonale, in formato cartaceo e attraverso la piattaforma online Minergie (MOP).
  2. Il Centro di certificazione Minergie esamina la domanda e può porre domande oppure fare richieste. Una volta soddisfatti tutti i requisiti, viene rilasciato il certificato provvisorio. Quest’ultimo fornisce sicurezza nella progettazione e può essere usato a scopo pubblicitario: l’edificio a questo punto può essere designato come Minergie.
  3. L'edificio viene realizzato. Se lo si desidera, è possibile verificare gli aspetti rilevanti per Minergie tramite il SQM costruzione.
  4. Una volta che l'edificio è stato messo in funzione correttamente, i richiedenti inviano i documenti relativi alla conferma di avvenuta costruzione. Annunciano al Centro di certificazione la conclusione dei lavori e dichiarano la realizzazione come da progetto. I progettisti se ne assumono così la responsabilità. 
  5. Il Centro di certificazione esamina i documenti presentati ed esegue un controllo a campione ogni cinque progetti, possibilmente già durante la fase di costruzione. Viene quindi rilasciato il certificato definitivo. Un certificato definitivo con relativo numero di certificazione garantisce che l’edificio è Minergie. Una eventuale successiva ottimizzazione della tecnica impiantistica con il SQM esercizio completa il controllo di qualità Minergie in modo ideale.

Ammodernamento di sistema

L’ammodernamento può essere certificato tramite la cosiddetta verifica globale secondo Minergie, Minergie-P o Minergie-A, sempre combinabile con il complemento ECO per una costruzione sana ed ecologica. 

Chi opta per lo standard costruttivo Minergie, invece della verifica globale convenzionale, può scegliere una via semplificata per ottenere la certificazione: l’ammodernamento di sistema Minergie. L’ammodernamento di sistema si basa su cinque soluzioni standard e consente quindi la verifica Minergie senza calcolo. Essa dà indicazioni sull’ammodernamento semplice, ma di alta qualità degli edifici residenziali.

Maggiori informazioni: Ammodernamento di sistema

La piattaforma online Minergie (MOP)

Per ogni standard Minergie la domanda di certificazione deve essere presentata online. Con l'introduzione della MOP nel 2011, il processo di certificazione Minergie si è semplificato notevolmente, è più veloce ed è trasparente. 

La MOP contiene la documentazione completa del progetto Minergie e viene utilizzata per comunicare con il Centro di certificazione Minergie competente. Al primo utilizzo della MOP, vengono raccolti i dati dell'utente; una guida per l’uso della MOP è disponibile sulla Homepage della MOP stessa.

Login per i Comuni

La novità è che Minergie offre ora anche un accesso ai Comuni. L’obiettivo è che le amministrazioni comunali possano vedere e analizzare gli edifici progettati e realizzati nel proprio Comune. Inoltre ciò dovrebbe agevolare la collaborazione tra il Centro di certificazione e il Comune. I Comuni interessati ottengono l'accesso alla piattaforma online sottoponendo per iscritto la propria richiesta. In questo modo hanno una visione dei progetti Minergie nella loro regione di competenza.

Maggiori informazioni e iscrizioni:

Garanzia di prestazione

L'Ufficio federale dell'energia definisce i fondamentali per la progettazione, l’installazione e la messa in esercizio dell’impiantistica di alta qualità:

  1. Dimensionamento dell’impiantistica: per ogni singolo impianto, è previsto un aiuto al dimensionamento con formule di calcolo ed esempi.
  2. Garanzia di prestazione: la garanzia di prestazione è concordata tra l'installatore, rispettivamente il progettista, e il proprietario dell'edificio. In questo modo, il proprietario immobiliare riceve una garanzia della buona qualità di esecuzione. 
  3. Protocollo di collaudo: dopo il completamento dell’installazione dell’impianto, l’installatore/progettista compila un protocollo e lo consegna al proprietario dell’immobile. Per la ventilazione, nei documenti è incluso un modello specifico.